Archivi tag: sospensione attività

Lo scarabocchiando del giovedì #18: preparativi alla partenza

Inizio il post con un annuncio – a cui, dopotutto, le vignette si riferiscono: da giorno 23 a giorno 29 maggio, non sarò presente in quanto in giro per Roma e dintorni (a meno che non troviamo qualche wi-fi aperto e santo che ci permette una sbirciatina, ma dubito comunque di passare dal blog…).
Per questo motivo, non ci saranno aggiornamenti (già che uiltimamente ce ne sono stati assai, eh), e ovviamente salterà lo scarabocchiando del 24, mentre non posso promettere nulla per quanto riguarda quello di giovedì 31, in quanto dipende principalmente se nel giorno direttamente successivo al mio rientro a casa avrò quel minimo di forze necessarie per tenere una penna in mano.

Comunque ci rivediamo presto e spero che questo viaggio mi dia la possibilità di prendere spunto per tante vignette nuove.
In ogni caso, passiamo alle vignette odierne.

(Alla faccia di chi dice che le donne si portano dietro milioni di vestiti… c’è da dire grazie se riesco a portarmi un cambio, e non me ne frega molto…)

Al solito, per vederle ingrandite cliccarci sopra.

Insomma, auguratemi buon viaggio… e a presto!

Annunci

Vacanze, buon anno e quant’altro

Che un articolo lezioso e perditempo sia concesso anche a me (come se scrivessi solo cose serie, seeeh).

Da oggi probabilmente sparirò per una decina di giorni. Dovrei tornare il quattro o il cinque, perciò ne approfitto per avvertire che, ovviamente, salteranno un paio di puntate della guida e un paio di scarabocchiando, e di sicuro non ci saranno recensioni per un po’.
Ne approfitto anche per augurare buon anno agli sporadici lettori di questo blog, per annunciare che domani vado a comprarmi un botto di libri da aggiungere a quelli ricevuti per Natale su cui probabilmente poi farò un post pallosissimo nel quale mi gongolo per gli ultimi acquisti, per promettere un post con gli elenchi dei libri che mi sono piaciuti di più e di meno quest’anno e insomma, tante belle cose.

Ora vado a riempire l’ereder di tutto quello su cui riesco a mettere le mani, magari anche qualche bella trashata così a gennaio ritorno con qualche recensione negativa, che mi divertono tanto. Però prima devo trovare il coraggio di leggere roba che non mi ispira, e facile non è.
Comunque. A presto, omuncoli, e ancora buon anno!

Vado a leggere. Bye bye. (E, sì, la copertina del libro è quella di Io uccido di Faletti. Solo che nelle mie intenzioni doveva essere quella di Insomnia di King. Cose che capitano.)