Recensione Libri: Il Vangelo secondo Biff, Christopher Moore

Ho terminato la lettura di questo libro già da un po’, solo che ho rimandato la sua recensione perché… non sapevo esattamente cosa scrivere.

Il vangelo secondo Biff è un libro pieno.
E’ pieno di eventi, è pieno di informazioni, è pieno, soprattutto, di risate. Scrivere qualcosa su un libro che ogni paio di battute di strappa un sorriso e almeno una volta a pagina una risatina strozzata, è un’impresa ardua. Ma ci proverò.

Partiamo da un unico, semplice dato di fatto: Christopher Moore scrive bene. Molto bene.
La lettura di questo piccolo mattoncino (il libro conta quasi 600 pagine nella sua versione cartacea) scorre rapidamente, per merito nella narrazione frizzante e mai noiosa di Biff.
Dal punto di vista del migliore amico d’infanzia di Gesù (definito “Testa di cazzo” persino da un angelo), resuscitato apposta dopo duemila anni per raccontare la vera storia di Gesù, ci viene narrata quella parte della storia del Messia che viene sempre saltata a pié pari: l’infanzia, l’adolescenza, la prima maturità, insomma, tutto quello che sta tra la mangiatoia di Betlemme e l’inizio delle predicazioni.
Veniamo così a conoscenza di un Gesù più umano, un Gesù che non esita a colpire il suo migliore amico per l’ennesima vaccata detta, un Gesù che prepara a puntino i discorsi da fare alle folle, un Gesù esitante che non sa cosa deve fare per diventare il Messia e che intraprende un lungo e duro viaggio per scoprire cosa vuole veramente dire alla gente, quale sarà il suo messaggio.
La scrittura e la struttura del libro è spesso scoppiettante, le situazioni in cui i due amici si verranno a trovare saranno raccontate con l’indimenticabile tratto umoristico e con l’ilarità che caratterizza il personaggio di Biff, sdrammatizzando persino quei momenti più lenti e pesanti in cui la lettura si sarebbe potuta alquanto rallentare.

E questo, praticamente, potrebbe essere tutto.
Biff è un personaggio che si fa amare, Gesù è un… bhé, sì, sempre un personaggio, che si fa rispettare. La ritrovata umanità del personaggio religioso più famoso di sempre è interessante e, in un certo senso, appagante.
Ma comunque, per alcuni versi, questo libro è stato un po’ una delusione. Specialmente nella parte finale, quando vengono ripercorsi i passi narrati nei quattro vangeli “ufficiali”, benché ci siano sempre i soliti scoppi umoristici – dettati più che altro dal fatto che nessuno capisce cosa diavolo va predicando Gesù -, la narrazione suona ridondante, ripetitiva e, a volte, noiosa. Inoltre mi aspettavo un finale più controverso, un po’ polemico, qualche cosa di più succulento, ma… non è così.

Alla fine, pur essendo una versione ironica della vita del Messia, questo libro ci tiene a rispettare accuratamente i sentimenti dei religiosi, senza cercare di intaccare neanche un poco la visione classica del Messia che si è sacrificato per l’umanità.

Alla fine, un libro consigliato per farsi quattro risate, a cristiani e non cristiani, perché può essere gustato da tutte le fazioni.

VOTO: 7.5-8/10

 

10 Risposte

  1. Non ho letto il libro, ho letto invece molte recensioni, tutte molto simili alla tua.
    Prima o poi lo comprerò, perché mi ha incuriosito molto, ma finora sono stata sempre frenata da questa parte della narrazione noiosa che rovina tutto.

    1. Posso capirti😄 però alla fine se piace il genere vale la pena di leggerlo, alla fine la parte un po’ noiosa non è così tanto noiosa da risultare intollerabile, e soprattutto non dura molto, almeno secondo me😄

  2. Uh! Non l’avevo mai sentito!🙂 sempra innovativo come racconto e se mi dici che l’autore scrive bene prima di tutto quanto sicuramente lo terrò in considerazione.
    Mi incuriosisce anche la trama…
    Un abbraccio

    1. Mi fa piacere fare conoscere libri nuovi alle persone😉
      Sì, alal fine è una “ricostruzione” divertente e interessante, può risultare davvero gradevole😀 e diciamo che il popolo dei lettori è concorde quasi all’unanimità nell’affermare che è scritto veramente bene😛

  3. Lo sto leggendo in questo momentoO_o quasi quasi comincio a preoccuparmi XD!
    Per ora sembra molto carino, davvero ha una religiosità un po’ alla Brian di Nazareth! Dopo aver letto la tua recensione, però, mi è passata un po’ la vogli di finirlo😄

    1. No, ma dai😄 so che è bello lungo e se ci si convince che non vale la pena è dura da portare a termine, ma ormai finiscilo, specie se ci stai trovando qualche cosa di gradevole😄 certo, se lo stai odiando è un conto, ma se non ti sta dispiacendo poi così tanto terminalo, almeno abbiamo qualche altro libro su cui confrontare le nostre opinioni😀

      1. Non mi dispiace😛 ma lo so leggendo in inglese ed è scritto in un linguaggio piuttosto faticoso; il lingua l’ironia è la cosa più difficile. Comunque arriverò in fondo, perché mi dà noia avere sotto gli occhi libri non terminati…

      2. Come ti capisco! Io preferisco trascinarmi un libro per mesi piuttosto che abbandonarli… tranne occasioni eccezionali… mamma mia, immagino, deve essere pesantissimo! Io non ce la farei mai O_O solo solo per il timore di perdermi qualche gioco di parole o qualche riferimento particolare… con libri così ironici e sarcastici è difficile!

      3. Infatti lo sto leggendo con grande lentezza proprio per paura di perdermi pezzi. Lo stesso problema l’ho avuto con Good Omens (Buona Apocalisse a Tutti), sempre su questo genere: e in quel caso la lettura in originale alla fine ha premiato. La traduzione, per forza di cose, è costretta ad impoverire la comicità dell’originale…😄

      4. Già😦 è uno dei motivi per cui dico sempre che prima o poi devo cominciare a mettermi a leggere seriamente in inglese. Solo che poi la pigrizia vince!😄

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: