National Novel Writing Month

Il National Novel Writing Month (d’ora in poi NaNo), è un’interessante iniziativa portata avanti da alcuni anni (credo dal 2007, visto che l’archivio arriva fino a quell’anno, ma non ci metterei la mano sul fuoco) da un gruppo di amanti della lettura e della scrittura in particolare.
Se non fosse abbastanza intuitivo dal titolo, spiego cos’è il NaNo: né più nè meno che un concorso di scrittura. Ma attenzione, in palio non c’è la pubblicazione, soldi o quant’altro: se vinci, vinci la soddisfazione di aver scritto qualcosa impegnandoti seriamente. L’obbiettivo di questo concorso mondiale (non fatevi ingannare da quel “National” nel nome) è incoraggiare tutti quegli aspiranti scrittori che, per qustioni di tempo, forza di volontà, tendenza a rimandare (tutti quelli come me, insomma), tendono ad abbandonare ogni racconto dopo la decina circa di pagine. La speranza è che, con la spinta fornita da questo concorso, si riesca finalmente ad arrivare alla fine di qualcosa.

E funziona, ragazzi.

Le regole del NaNo sono semplici: ti iscrivi – più o meno quando vuoi – e il 1° Novembre devi essere pronto ad iniziare a scrivere. Per vincere, infatti, devi aver scritto 50.000 parole entro il 30 Novembre.
Il sito fornisce un forum diviso per generi e per nazionalità. Grazie a questo mezzo, si entra in contatto con centinaia di persone con stessi interessi, nella stessa barca, e la spinta che ci si da a vicenda è a dir poco entusiasmante. Nella chat del gruppo, inoltre, si organizzano quasi costantemente delle Word War (gare in cui in un definito lasso di tempo bisogna scrivere più parole possibili), si trova sempre qualcuno pronto ad incoraggiarti, darti qualche suggerimento, e, al massimo, con cui fare due chiacchiere mentre si ha il cervello fumante.
Solo grazie a questo strumento, io ho scritto circa 32.000 parole già nella prima settimana.

Al 25 novembre, quando i gestori del sito del NaNo ritengono che le persone cominciano ad avvicinarsi alla fine, viene attivato il modulo per validare il romanzo. Si carica quanto scritto e, se hai raggiunto le 50.000 parole…. hai vinto!

Io ho appenta finito di scrivere le mie belle 50.000 parole. E’ stata un’esperienza unica, ragazzi. L’atmosfera che si crea tra i partecipanti – di cui purtroppo ho fatto parte praticamente solo la prima settimana – l’emozione di giungere alla fine, il rendersi conto che qualcosa si sta realizzando sotto le proprie mani… è stata un’esperienza impagabile, e credo proprio che parteciperò anche i prossimi anni. Personalmente, lo consiglio a chiunque voglia anche solamente allenarsi a scrivere (come la sottoscritta. Non credo di aver partorito qualcosa di apprezzabile, ma è comunque un’ottima forma di allenamento), e lo voglia fare con altre persone che nutrono la stessa passione.

Ora passo e chiudo… che avrò anche scritto le 50.000 parole richieste, ma sono ancora in alto mare prima della fine di ‘sta roba… aiuto, e mò chi mi sprona più?

Attestato di vittoria del National Novel Writing Month

2 Risposte

  1. Ciao! Sono anche io una matta che ha deciso di impantanarsi nel NaNo (per il secondo anno di seguito! Incredibile) e devo ammettere che a parte il rush di adrenalina e le ore di sonno misteriosamente scomparse, è stata davvero una esperienza meravigliosa e appagante. Come te, ho vissuto il NaNo più che altro come un allenamento alla scrittura e un esercizio di autodisciplina. Certo non verrà fuori il romanzo del secolo, ma è stato davvero utile: primo, perchè è meglio avere una pessima bozza da correggere che l’ennesimo foglio bianco; e secondo perchè mi ha permesso di capire come funziona la mia testa quando mi metto a scrivere, e quali sono i meccanismi giusti da attivare. E poi è bellissimo sentirsi parte di una comunità di persone che hanno la stessa passione e le stesse difficoltà. Credo che sia uno dei più alti risultati che la letteratura possa ottenere, farti sentire “parte di”.

    1. Sono perfettamente d’accordo con ogni parola che hai detto😀 in più è bello conoscere molte persone con la tua stessa passione per la scrittura… e magari anche di più😛

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: